Campi d’applicazione

 

Grafologia delle relazioni interpersonali

Come scienza umana, la grafologia studia  la correlazione dei segni grafici rilevati nella scrittura per giungere  a una descrizione degli aspetti cognitivo temperamentali del linguaggio scrittorio.
L’analisi della grafia è un valido strumento per migliorare e approfondire la conoscenza di noi stessi; consente inoltre di modificare il giudizio che abbiamo sugli altri facendo luce sulle tendenze che dirigono il loro comportamento e le loro scelte.
Le risorse individuali, la sensibilità e il ritmo personali, la maniera di reagire alle situazioni, il potenziale energetico di cui disponiamo, … sono tutte caratteristiche che emergono dalla scrittura.

Grafologia dell’ orientamento professionale e della selezione del personale

La grafologia dà una risposta concreta nell’individuazione delle reali attitudini della persona per poterla indirizzare agli studi e all’ambito lavorativo più adatti a consentirne l’autorealizzazione.
Nella selezione del personale invece il grafologo interviene come consulente e verifica l’esistenza effettiva dei requisiti richiesti al fine di ottimizzare le risorse umane in ambito aziendale.
La capacità di adattamento, l’attitudine al lavoro d’équipe, la resistenza allo stress, l’autonomia nel prendere decisioni… sono qualità essenziali per determinare la scelta “dell’ uomo giusto al posto giusto” a partire dalle mansioni più semplici fino, e soprattutto, ai quadri dirigenti.
L’abitudine di molti datori di lavoro di richiedere il curriculum manoscritto, usuale attualmente in Francia e in altri paesi europei, rientra in quest’ ottica.

Grafologia della consulenza di coppia e familiare

Si occupa di affinità, compatibilità e incompatibilità, comprensione delle dinamiche relazionali comunicative e affettive all’interno della coppia, verifica il grado di maturità dei partners e la loro disponibilità ad accettarsi, scoprendo nelle grafie i punti deboli o di forza che stanno alla base di determinati atteggiamenti.
I figli possono risentire delle divergenze che sorgono fra genitori o restare vittime di percorsi educativi non confacenti alla loro indole che compromettono la loro futura personalità; la grafologia affianca la psicologia nell’ attestare le radici temperamentali di questi errori.
Nello specifico dei rapporti fra genitori e figli può mettere in luce le cause di eventuali tensioni e incomprensioni che rompono l’armonia del nucleo familiare.

Grafologia dell’età evolutiva

Questo settore molto delicato contempla l’attività grafica nelle sue fasi evolutive: dallo scarabocchio dei primi anni di vita, attraverso il disegno, alla grafia come strumenti di indagine delle motivazioni che spingono bambini e adolescenti a comportamenti particolari.
La grafologia contribuisce a aiutare nel percorso di crescita fornendo indicazioni  che tengono conto delle caratteristiche individuali di chi scrive.
A partire dalla scuola materna, elementare fino alle scuole superiori, l’impiego della grafologia è un prezioso supporto per gli insegnanti che si trovano alle prese con casi difficili o semplicemente per favorire una più esatta comprensione dei propri allievi.
Dalla scrittura si possono trarre preziose informazioni sulle possibilità e modalità di apprendimento degli scolari e orientarli di conseguenza alla scelta della scuola più confacente alle loro esigenze.

Grafologia peritale

La grafologia peritale, usata soprattutto in ambito giudiziale, permette di identificare l’autore di uno scritto dall’esame del gesto grafico che è peculiare di ciascuno di noi, e dunque non riproducibile. Incontrollabili dinamismi e gesti iniziali e finali sfuggono inconsapevolmente al controllo di chi imita una grafia permettendo al grafologo, attraverso la comparazione con altri testi, di risalire allo scrivente. Nel campo peritale si impiegano anche mezzi di indagine extragrafici quali la perizia sugli inchiostri o sui tipi di supporti usati.
Nella pratica consente l’individuazione dei falsi, delle scritture contraffatte e lo smascheramento delle anonimografie.

Educazione del gesto grafico

I grafologi educatori del gesto grafico,  sono grafologi professionisti in possesso di qualifica triennale e di ulteriore specializzazione in Grafologia dell’età evolutiva e della educazione del gesto grafico.
Svolgono le attività di:
Formazione dei docenti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria nella educazione del gesto grafico, ai fini di prevenire le difficoltà grafo-motorie e le difficoltà nella scrittura.

Formazione per acquisire le competenze e segnalare in modo tempestivo i casi bisognosi di intervento specialistico.

Programmazione di piani didattici speciali e/o normali per l’apprendimento della scrittura.
Organizzazione di laboratori presso le Scuole dell’Infanzia e Primarie.
Attività di sportello informativo per genitori e docenti.
Valutazione del livello grafo motorio dei ragazzi con problematicità nello scrivere.
Programmazione di conferenze informative gratuite per docenti e genitori.
Collaborazione con altri specialisti del settore (neuropsichiatri infantili, logopedisti, pedagogisti, psicomotricisti, psicologi ed insegnanti esperti in DSA).